Ridurre il sale contro le malattie cardiovascolari

Dal 4 al 10 marzo si svolge la Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale, promossa dalla World Action on Salt & Health (WASH), Associazione con partner in 100 Paesi dei diversi continenti istituita nel 2005 per migliorare la salute delle popolazioni attraverso la graduale riduzione dell’introito di sodio.
Obiettivo di WASH (come abbiamo ricordato anche con post sui social) è quello di incoraggiare le aziende alimentari multinazionali a ridurre il sale nei loro prodotti e a sensibilizzare i Governi sulla necessità di una ampia strategia di popolazione per la riduzione del consumo alimentare di sale.
Un consumo eccessivo di sale determina, infatti, un aumento della pressione arteriosa, con conseguente aumento del rischio di insorgenza di gravi patologie cardio-cerebrovascolari correlate all’ipertensione arteriosa, quali infarto del miocardio e ictus cerebrale. L’introito di sale è stato, inoltre, associato anche ad altre malattie cronico-degenerative, quali tumori dell’apparato digerente, in particolare quelli dello stomaco, osteoporosi e malattie renali.

Le 5 azioni di WASH per ridurre il consumo di sale

L’ambizioso obiettivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è ridurre del 30% l’introito di sale entro il 2025, per questo WASH ricorda 5 azioni concrete per ridurre il consumo di sale a meno di 5 grammi al giorno, così come raccomandato dall’OMS:

1.     usa erbe, spezie, aglio e agrumi al posto del sale per aggiungere sapore al tuo cibo

2.     scola e risciacqua verdure e legumi e in scatola mangia più frutta e verdura fresca

3.     controlla le etichette prima di acquistare per aiutarti a scegliere prodotti alimentari meno salati

4.     usa gradualmente meno sale nelle tue ricette preferite – le tue papille gustative si adatteranno

5.     togli dalla tavola sale e salse salate in modo che i più giovani della famiglia non si abituino ad aggiungere il sale.

 

(fonte: Ministero della salute)

Befanavis

La felicità si trova nel sorriso di un bambino. E anche quest'anno, per la ormai tradizionale befanavis, i bambini ci hanno deliziato dei loro sorrisi. La nostra sede, per un giorno, si è trasformata in un luogo incantato dove giocare e ridere a crepapelle.
DSC_0011JPGDSC_0066JPGDSC_0103JPGDSC_0070JPGDSC_0143JPGDSC_0175JPGDSC_0150JPG

DELEGAZIONE CESVOP A PARTINICO

È giunto quasi il termine il percorso voluto da diverse Associazioni di volontariato del territorio di creare una delegazione Cesvop nel distretto 41 di Partinico.

Dopo una serie di incontri avvenuti nel 2018, gli ultimi due, il 21 dicembre e il 15 gennaio, sono stati quelli decisivi, in cui grazie al numero consistente di Associazioni presenti e alla loro costante volontà di perseguire questo obbiettivo si è ottenuto da parte della presidenza del Cesvop il consenso all'apertura della delegazione.

Il Cesvop è il Centro di Servizio per il Volontariato di riferimento per la Sicilia occidentale, e ha lo scopo principale di “organizzare, gestire ed erogare servizi di supporto tecnico, formativo e informativo per promuovere e rafforzare la presenza e il ruolo dei volontari negli enti del Terzo settore, senza distinzione tra enti associati ed enti non associati, e con particolare riguardo alle organizzazioni di volontariato, nel rispetto e in coerenza con gli indirizzi strategici generali».

Avere una delegazione del Centro servizi nel distretto di Partinico garantirà un servizio più capillare e maggiori opportunità per tutte le Associazioni, che durante le riunioni hanno già espresso il desiderio di iniziare un percorso in rete, perché convinte che camminare insieme possa essere il modo migliore per risolvere i problemi e poter fare meglio.

La prima assemblea di delegazione si terrà giorno 12 febbraio, nei locali dell’Avis comunale di Partinico, luogo individuato come sede della delegazione.

In questa occasione verrà eletto il referente di delegazione, che avrà il compito principale di gestire i rapporti tra le Associazioni e con il Cesvop. Al momento tra le Associazioni fondatrici della delegazione ci saranno l’Avis di Partinico e Giardinello, l’Ass. Croce Giovannea, Dammusi Terra di Maria, Cav, Avo Partinico, Io Come voi, Frates San Cipirello, Ass. Alessandra, Auser Montelepre, Cittadinanzattiva, Attivamente, Aves. Sarà intenzione della delegazione allargarsi sempre a più realtà del distretto 41, proponendo anche un Open Day che verrà organizzato in seguito alla nascita della delegazione.

Articolo di Michela Franzone, Tutor Territoriale Cesvop.

 Foto Mariella Franzone.

TOMBOLAVIS

Il 28 Dicembre, alle ore 21:00 si è svolta una “Tombolata” nella nostra sede di via Principe Amedeo 63/65.

Una serata all'insegna del divertimento, del buon umore dello stare insieme in allegria. Si è brindato al nuovo anno ed è stata pure occasione per celebrare il passaggio, non ancora ufficiale, di consegne tra Michela Franzone, volontaria del SCN[1] uscente e Fabiola Panzavecchia, la nuova volontaria del SCN.

Ringraziamo Michela Franzone per tutto quello che ha fatto in questo anno ormai trascorso. È stata attenta e scrupolosa in tutto quello che ha fatto, competente e  preparata e ha sempre fatto proprie tutte le attività che abbiamo organizzato.

Gli auguriamo tutto il bene possibile e che nel prossimo futuro passa realizzare tutti i suoi progetti.  

Diamo il benvenuto a Fabiola Panzavecchia, anche se il suo servizio ufficialmente comincerà il 15 Gennaio 2019, già ha dimostrato interesse per il servizio che intraprenderà a breve, dimostrando attaccamento all’Avis.

Possiamo ritenerci fortunati delle volontarie che si sono succedute negli anni perché hanno lasciato qualcosa della loro umanità nei nostri soci e siamo sicuri che la “Tradizione “ con Fabiola continuerà.

Benvenuta Fabiola e Buon lavoro da tutto il Direttivo Avis Partinico.



[1] Servizio Civile Nazionale



20181228_224910jpg20181228_234713jpg

INTESTAZ. 1

INTESTAZ. 1